Site icon Capriccio Di Mare

Baccalà in umido

Baccalà in umido

Baccalà in umido: preparazione, tempistiche e consigli

Il baccalà in umido è un piatto che racchiude in sé la tradizione, la passione e la semplicità della cucina italiana. Le sue origini risalgono a secoli fa, quando i marinai portavano con sé il pesce salato per affrontare i lunghi viaggi in mare aperto. Durante le soste nei porti, i marinai erano soliti cucinare il baccalà in umido utilizzando gli ingredienti disponibili a bordo: olio extravergine di oliva, pomodori, aglio e prezzemolo. Questa antica preparazione, tramandata di generazione in generazione, ha saputo conquistare i palati di tutto il mondo, diventando un simbolo della cucina mediterranea.

È un piatto che incanta per la sua semplicità e per il suo sapore irresistibile. Il segreto di questa ricetta sta nell’utilizzare il baccalà di alta qualità, che deve essere ammorbidito attraverso una lunga ammollo in acqua fredda. Una volta pronto per la cottura, il baccalà viene soffritto in un filo d’olio d’oliva extravergine insieme a uno spicchio d’aglio e una manciata di prezzemolo fresco, che donano al piatto un aroma inconfondibile. A questo punto, si aggiunge la salsa di pomodoro preparata con pomodori freschi e una spruzzata di vino bianco, che contribuisce a esaltare i sapori.

La lenta cottura del baccalà in questo gustoso sugo permette ai sapori di amalgamarsi perfettamente, creando un piatto dal gusto intenso e avvolgente. Il baccalà, morbido e succulento, si sposa alla perfezione con la salsa densa e saporita, che lo avvolge come un abbraccio caldo. Il baccalà in umido è un piatto che sa di casa, di tradizione e di amore per la buona cucina. È un piatto ideale da gustare in compagnia, magari accompagnato da una fetta di pane casereccio per “scarpetta”, ovvero per raccogliere ogni goccia di saporita salsa rimasta nel piatto.

La ricetta è una di quelle che non passano mai di moda e che ti riporta indietro nel tempo, permettendoti di ritrovare sapori autentici e genuini. Siamo sicuri che una volta provato, non potrai più fare a meno di preparare questo piatto tradizionale, che racchiude in sé la storia e l’anima della nostra cucina. Il baccalà in umido è un vero e proprio inno alla tradizione culinaria italiana, capace di conquistare i palati più esigenti e di regalare momenti di piacere autentico.

Baccalà in umido: ricetta

Il baccalà in umido è un piatto ricco di sapori mediterranei, preparato con pochi ingredienti ma dal gusto intenso. Per prepararlo, avrai bisogno di baccalà di alta qualità, olio extravergine di oliva, pomodori freschi, aglio, prezzemolo, vino bianco, sale e pepe.

Per iniziare, ammolla il baccalà in acqua fredda per almeno 24 ore, cambiando l’acqua più volte. Dopodiché, sciacqualo accuratamente per rimuovere il sale in eccesso. Taglia il baccalà a pezzi e asciugalo con carta assorbente.

In una pentola capiente, scalda l’olio extravergine di oliva e aggiungi uno spicchio d’aglio tritato e una manciata di prezzemolo fresco. Fai soffriggere per qualche minuto, finché l’aglio non si sarà leggermente dorato.

Aggiungi i pezzi di baccalà nella pentola e fai rosolare da entrambi i lati per qualche minuto, fino a quando non si saranno leggermente dorati.

Versa un po’ di vino bianco nella pentola e lascialo evaporare per qualche minuto.

Aggiungi i pomodori freschi tagliati a cubetti e un po’ di sale e pepe. Copri la pentola e lascia cuocere a fuoco basso per circa 30-40 minuti, finché il baccalà non sarà morbido e la salsa si sarà addensata.

Servi il baccalà in umido ben caldo, guarnito con un po’ di prezzemolo fresco. Accompagna il piatto con del pane casereccio per gustare fino in fondo la deliziosa salsa.

È un piatto che unisce la semplicità degli ingredienti alla ricchezza dei sapori mediterranei. È perfetto da gustare in compagnia, magari accompagnato da un buon bicchiere di vino bianco.

Abbinamenti

Il baccalà in umido è un piatto che si presta a numerosi abbinamenti, sia con altri cibi sia con bevande e vini. Grazie al suo sapore intenso e deciso, può essere accompagnato da una varietà di contorni e gusti complementari.

Per quanto riguarda i contorni, si sposa alla perfezione con patate lesse o al forno, che arricchiscono il piatto di sapore e consistenza. In alternativa, puoi servirlo con una polenta morbida e cremosa, che crea un connubio perfetto con il sugo del baccalà. Potresti anche provare a servire il baccalà con una fresca insalata di pomodori e cetrioli, per un contrasto di sapori e una nota di freschezza.

Per quanto riguarda le bevande, puoi accompagnarlo con un vino bianco secco, come un Vermentino o un Greco di Tufo. Questi vini, con la loro acidità e mineralità, si sposano bene con i sapori del mare del baccalà. Se preferisci il vino rosso, opta per un vino leggero e fruttato, come un Barbera o un Pinot Noir, che contrastano delicatamente la sapidità del baccalà.

Infine, se vuoi sorprendere i tuoi ospiti con un abbinamento insolito, puoi provare a servire il baccalà in umido con una birra artigianale dal sapore complesso e amaro. Questo contrasto di sapori può creare un’esperienza gustativa unica e appagante.

In conclusione, si presta a molti abbinamenti, sia con contorni che con bevande. Lasciati guidare dai tuoi gusti personali e sperimenta diversi accostamenti per scoprire la combinazione perfetta che soddisferà il tuo palato.

Idee e Varianti

Ci sono molte varianti, ognuna delle quali aggiunge un tocco personale al piatto tradizionale. Ecco alcune delle varianti più comuni:

1. Con olive: in questa variante, vengono aggiunte olive nere o verdi al sugo di pomodoro. Le olive aggiungono un sapore salato e un tocco di amaro al piatto, arricchendolo di ulteriori sapori mediterranei.

2. Con capperi: i capperi sono un altro ingrediente spesso utilizzato per arricchire il baccalà in umido. I capperi aggiungono un sapore pungente e salato al piatto, conferendogli un carattere ancora più deciso.

3. Con peperoni: in questa variante, vengono aggiunti peperoni tagliati a strisce al sugo di pomodoro. I peperoni aggiungono un sapore dolce e croccante al piatto, creando un contrasto interessante con il sapore salato del baccalà.

4. Con patate: questa variante prevede l’aggiunta di patate tagliate a cubetti al sugo di pomodoro. Le patate, oltre a rendere il piatto più sostanzioso, si abbinano perfettamente al sapore del baccalà, creando un piatto ancora più ricco e saporito.

5. Con pomodorini: in questa variante, si utilizzano pomodorini freschi al posto dei pomodori normali. I pomodorini conferiscono al piatto un sapore più dolce e delicato, rendendolo ancora più gustoso.

Queste sono solo alcune delle tante varianti della ricetta. La cucina italiana offre una grande varietà di possibilità per personalizzare questa ricetta tradizionale, quindi sentiti libero di sperimentare e aggiungere i tuoi ingredienti preferiti per creare un baccalà in umido che soddisfi i tuoi gusti personali.

Exit mobile version